Dell’Utri a Klauscondicio: lezioni di revisionismo

Marcello Dell’Utri, senatore del PDL, ha rilasciato un’intervista a Klaus Davi. Glisserò su tutto il resto, per motivi di salute, ma volevo commentare le “lezioni di storia” del senatore. Nella prima parte, infatti, fa una serie di considerazioni sul valore umano e culturale di Mussolini partendo da alcuni diari che sostiene di aver recuperato. Continua a sostenerne l’autenticità nonstante sia stato smentito da circa un anno dal più grande storico del fascismo, dal più illustre grafologo italiano e, qualora non bastasse, dalla figlia di Mussolini. Quindi la discussione prosegue affermando che lo stato era più presente e che egli aveva instillato negli italiani un senso profondo senso di patria. Dell’Utri, che ha fama di essere uomo di cultura, non dovrebbe ignorare il significato dell parole DITTATURA (massima presenza dello stato) e NAZIONALISMO (massimo senso della patria). Ma passiamo oltre. Si predica successivamente, e su poderose aromentazioni, la necessità dell’imperialismo fascista: “le potenze occidentali avevano questa politica di espansione: l’Italia non poteva star fuori”. Manco fosse una gara fra adolescenti.

Prima delle elezioni Dell’Utri dichiarò: “i libri di storia, ancora oggi condizionati dalla retorica della resistenza, saranno revisionati, se dovessimo vincere le elezioni. Questo è un tema del quale ci occuperemo con particolare attenzione”. Finalmente un politico che mantiene le promesse.

Annunci

~ di Gray su novembre 4, 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: